menu

Attività didattiche e culturali da svolgere in Puglia

Vieni a scoprire le attività culturali e didattiche di educazione e promozione del patrimonio storico e culturale della Puglia. Ti proponiamo, a seguire, un elenco delle nostre migliori proposte per te. Utilizza i filtri per trovare il sito che fa al caso tuo, cerca sulla mappa quello più vicino a te e scopri maggiori dettagli cliccando sul tasto 'dimmi di più'.

Tour dell'Olio Tra gli Olivi e il Frantoio con degustazione

Strada Provinciale 34, Carovigno BR, Italia

Il tour dell’olio Tra gli Olivi e il Frantoio è la EVO Experience che le Tenute Parco Piccolo propongono a visitatori, turisti, famiglie. Il percorso si articola nelle seguenti tappe: - Visita presso gli impianti di produzione (frantoio moderno) - Visita presso l'oliveto secolare (con sosta foto e attività in natura) - Visita presso il casolare ottocentesco ristrutturato - Degustazione guidata di olii extra vergine, assaggi di frise e taralli alle olive - Sosta nel punto vendita aziendale e informazioni turistiche sulla Città Per ulteriori informazioni o per creare un percorso personalizzato contattaci al +39 333 8968642 anche WhatsApp.

Mostra d'arte: `Nelle nostre stanze` di Giuseppe Ciracì

Via cattedrale, Carovigno BR, Italia

Pensato per gli ambienti del Castello Dentice di Frasso, e più precisamente per i raccolti locali del piano nobile, Nelle nostre stanze è un racconto diviso in cinque tappe, in cinque sale comunicanti e distanziate tra loro su due livelli specifici, dove Giuseppe Ciracì narra, mediante opere di piccole medie e grandi dimensioni, molte delle quali realizzate appositamente per l’occasione, tante storie che si mescolano tra loro e che nel contempo ruotano attorno alla vicenda maestra di Alfredo e della sua adorata consorte, Elisabetta, ultimi eredi e abitatori di un luogo – dimora d’amore – che «con grande sensibilità ed acume curarono insieme» sin dal 1905 per trasformarlo in ambiente di vita quotidiana. Spazio fisico e metaforico, ogni stanza usata dall’artista è oggi locale in cui sostare, luogo attraversato e vissuto da ricordi indelebili (all’indomani della scomparsa di Elisabetta, Alfredo annota una frase amara da cui Ciracì trae il titolo dell’esposizione – «è atroce, mi devo muovere nelle nostre stanze, nel suo giardino dove tutto è lei che non c’è e che non tornerà mai più»), ma è anche giardino d’utopia dove poter sperimentare la magia di ogni eterotopia, è camera munita di soglie che delimitano e che si presentano come inevitabili zone di transito, brani che uniscono il prima e il dopo, confini che separano e che raccordano luoghi psichici diversi. Muovendosi con disinvoltura tra il disegno la pittura e il libro d’artista (inteso, quest’ultimo, come oggetto del sapere o come compatto corpo culturale), Ciracì mostra sempre uno sguardo affilato, determinato da un’indagine alquanto meditata, capace di cogliere l’eredità di artisti quali Leonardo, Raffaello o Caravaggio, per riproporla – applicarla – in percorsi inediti, legati a prese dirette della realtà, a lessici familiari, a percorsi privati e soggettivi. Ogni superficie, che sia tela intelaiata o carta o cartone, è da lui infatti trattata come un banco di prova analitica dove non solo si avverte l’idea di abitare il tempo da latitudini differenti, ma anche di adattare (finanche adottare) lacerti di storie e di intrecciarle tra loro per dar vita a raffinate e morbide fantasie d’avvicinamento, a sogni che non possono vederci né tantomeno sognarci.

Uscimmo a riveder le stelle - Osservazioni Astronomiche

Via cattedrale, Carovigno BR, Italia

Presso il Castello Dentice di Frasso di Carovigno avrà luogo l’iniziativa dal titolo "Uscimmo a riveder le stelle", l’osservazione astronomica con telescopio alla scoperta delle meraviglie del cielo. La serata prevede una visita guidata del maniero al termine della quale i visitatori potranno ammirare i segreti del cielo stellato in compagnia dell’astrofilo esperto, Cosimo Galasso. Sarà fatta una breve introduzione sull’importanza della Luna per il nostro pianeta e per la nostra vita, successivamente ci si alternerà al telescopio per osservarla in diretta e più "da vicino". L’iniziativa è dedicata a tutti: chi già si intende di astronomia e mitologia, ma anche bambini di ogni età e semplici curiosi che vogliono approcciarsi all'osservazione del cielo notturno per vivere un'esperienza indimenticabile.